IMU – Alloggi concessi in locazione a canone concordato

  • Servizio attivo

Come richiedere l'agevolazione statale


A chi è rivolto

Proprietari di alloggi concessi in locazione a canone concordato stipulati secondo l'Accordo territoriale vigente

Descrizione

Agevolazione statale

L’agevolazione comporta la possibilità di applicare la riduzione al 75% dell’imposta dovuta.
Per poter beneficiare dell’agevolazione statale occorre rispettare tassativamente i requisiti definiti dall’art. 1, comma 760, legge n. 160/2019:

Requisito 1: tipologia del contratto
Il beneficio è applicabile a tutti gli alloggi, comprese le relative pertinenze, che risultano locati sulla base di un contratto a canone concertato/concordato ai sensi della legge n. 431/1998 o concordato dal Comune con i soggetti appositamente individuati.
Il contratto di locazione deve essere stipulato in conformità all’Accordo territoriale vigente sottoscritto dalle organizzazioni di rappresentanza degli inquilini e dei proprietari.

Requisito 2: obblighi dichiarativi.
Il locatore assolve gli obblighi dichiarativi compilando e presentando entro il 30 giugno del prossimo anno, la dichiarazione IMU, allegando copia fotostatica integrale del contratto di locazione a canone concordato.

Al venir meno dei requisiti per l’applicazione dell’agevolazione statale, il contribuente è tenuto a comunicare all’ufficio tale informazione presentando, entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui si è avuta la cessazione dell’agevolazione statale, la dichiarazione di variazione IMU.

I contratti devono essere redatti rispettando i termini previsti dall' Accordo sottoscritto dalle organizzazioni di categoria e depositato presso il Comune di Campagnola Emilia il 20 dicembre 2004, registrato al protocollo generale con il n. 13666.

Come fare

E' possibile procedere alla compilazione della dichiarazione autonomamente oppure avvalendosi del supporto di un centro di assistenza fiscale o dal proprio commercialista di fiducia.

Cosa serve

Contratto di locazione a canone concordato

Cosa si ottiene

In sede di autoliquidazione IMU, se il contribuente soddisfa le caratteristiche previste dalla delibera, potrà essere applicata la riduzione al 75% dell'imposta dovuta per gli immobili locati a canone concordato

Esito

La quietanza di versamento F24 viene rilasciata dall'intermediario presso il quale viene effettuato il pagamento. La quietanza va conservata per 5 anni.
Alla presentazione della modulistica viene rilasciato dall'Ufficio protocollo il numero di registrazione. In caso di invio per posta raccomandata conservare la ricevuta di consegna.

Tempi e scadenze

Per poter beneficiare dell’aliquota agevolata gli interessati dovranno darne comunicazione scritta all’Ente, a pena di decadenza, compilando e consegnando apposito modulo entro il 31 dicembre dell’anno di riferimento, ed avrà decorrenza dall’anno di presentazione della comunicazione; tale agevolazione si intende prorogata automaticamente finché permangano i requisiti previsti. Qualora venga meno il requisito per usufruire dell’aliquota agevolata deve essere presentata all’ufficio dichiarazione di cessazione utilizzando l’apposito modulo messo a disposizione.

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Documenti

Modello dichiarazione IMU 2023

Modello dichiarazione IMU 2023

Istruzioni compilazione dichiarazione IMU

Istruzioni compilazione dichiarazione IMU

Accordo territoriale

Accordo territoriale

Contatti

Servizio Tributi

c/o sede Municipale - Piazza Roma n. 2 - primo piano

T 0522 750712

tributi@comune.campagnola-emilia.re.it

Argomenti:

Pagina aggiornata il 30/10/2023

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri