Il servizio di refezione per gli alunni iscritti alle classi a tempo pieno della Scuola Primaria “Vittoria Gandolfi” è gestito dall’Amministrazione Comunale ed è attivato secondo il calendario definito dall’istituto comprensivo di Campagnola Emilia.

I pasti sono consegnati per 4 giorni la settimana (lunedì, martedì, giovedì e venerdì): a partire da quest’anno viene introdotta la novità dei pasti in MULTIPORZIONE: il cibo sarà consegnato in grandi contenitori isotermici, in grado di mantenere la temperatura di legge e l’appetibilità del prodotto alla consegna; le porzioni saranno “scodellate” nei singoli piatti da parte di un operatore CIR e saranno consegnate ai bambini dal personale volontario. Sarà fornito anche il materiale a perdere (piatti, tovaglietta, tovaglioli, bicchiere, posate). Il pasto sarà cucinato in “Legame fresco-caldo”, con l’inserimento di alimenti biologici, presso la cucina CIR Food di Fabbrico.

Il menù CIR è approvato e validato dall’Ausl competente e formulato secondo i fabbisogni nutrizionali idonei ai bambini, garantendo la varietà e la qualità dei cibi, nel rispetto delle vigenti leggi in materia igienico-sanitaria. Sono anche effettuate speciali giornate dedicate all’alimentazione (il pane, giornata a tema, ecc..).

Qualora vi siano casi di intolleranze/allergie alimentari, occorre allegare il relativo certificato medico/pediatrico, che deve avere durata annuale per tutto l’anno scolastico: è compito dell’Ufficio Scuola infatti inviarli entro il 12 luglio al servizio SIAN dell’ASL per l’approvazione e solo successivamente sono consegnati alla ditta CIR per la preparazione della dieta specifica. Si segnala inoltre che, per i certificati consegnati all’Ufficio Scuola durante l’anno scolastico, si renderanno necessari indicativamente 10 giorni dalla data di presentazione prima di poter procedere alla preparazione della relativa dieta, in quanto occorre prima avere l’autorizzazione del SIAN dell’Asl. La scadenza del 12 luglio è confermata anche nei casi di diete etnico-religiose.

Si ricorda che il pasto è un vero e proprio momento di educazione alimentare, inserito nella programmazione scolastica e pertanto si invitano i genitori a non richiedere il pasto alternativo solo per i gusti personali dei bambini: l’alternativa al menù sarà concessa ESCLUSIVAMENTE per la giornata in cui sono attestati MOTIVI DI SALUTE.

Per l’a.s. 2017/18 il costo del pasto è stato mantenuto ad € 6,02: i blocchetti da 10 buoni pasto (per un totale di € 60,20 a blocchetto) sono acquistabili presso la Tesoreria Comunale (Unicredit Spa di Campagnola Emilia – aperta dalla ore 8,20 alle ore 12,45, dal lunedì al venerdì). È possibile effettuare il pagamento dei buoni tramite bonifico bancario di almeno 2 blocchetti, da ritirare poi presso l’Ufficio Scuola dietro consegna della ricevuta bancaria di bonifico (in cui deve essere riportato il CRO attestante l’avvenuto accreditamento sul conto della Tesoreria comunale – IBAN IT10R0200866210000100362278).

Le famiglie devono verificare giornalmente il possesso del buono pasto: in caso di dimenticanza per una mattina, si dovrà provvedere a consegnarlo il giorno successivo. Qualora non sia presentato il buono per tre giorni consecutivi, sarà sospeso il servizio di refezione ed il genitore sarà invitato a portare a casa il bambino per il pranzo, sino alla regolarizzazione del debito.

Si raccomanda ai genitori di prestare attenzione al numero dei buoni acquistati, in quanto nel caso di avanzo a fine anno scolastico saranno rimborsati al massimo 5 buoni nel mese di settembre con contestuale consegna dei nuovi tagliandi; a tal fine dal 15 maggio è possibile acquistare in Banca singoli tagliandi, anziché i blocchetti da 10 buoni. Si invitano ad una particolare attenzione i genitori degli alunni di classe 5°, perché non potranno effettuare la restituzione nel mese di settembre.   Solo per i genitori degli alunni di classe 5° sarà concesso il rimborso di max 2 buoni pasto, consegnando i tagliandi all’Ufficio Economato del Comune nel mese di giugno 2018.

Non sono previste riduzioni del costo in caso di fratelli e, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, potrà essere consumato solo il pasto fornito dalla ditta Cir, e non è consentito portare cibo dall’esterno.

Il servizio di assistenza ai pasti sarà effettuato, come gli scorsi anni, da volontari dell’Associazione Auser e da genitori, coordinati da personale della ditta CIR: invitiamo pertanto i genitori, che hanno la possibilità di collaborare al servizio, di mettersi in contatto con i propri rappresentanti di classe.

Si ricorda che, per poter usufruire della detrazione fiscale per il servizio di mensa scolastica (relativa all’anno 2017 – nella dichiarazione dei redditi 2018), occorre conservare le ricevute bancarie relative ai pagamenti del servizio mensa presso la Tesoreria comunale, avendo cura di chiedere che nella descrizione del pagamento vi sia indicato espressamente “Servizio mensa scolastica – Scuola Primaria “V.Gandolfi” ed il nome del bambino; in caso di più figli, devono essere scritti i nomi di entrambi.

Il modulo di iscrizione al servizio di refezione scolastica è nella sezione “Modulistica” del sito.