Nido d’Infanzia “Girotondo”
Indirizzo: via K. Marx 3
Tel.: 0522 669180

Caratteristiche

Il Nido d’Infanzia “Girotondo” del Comune di Campagnola Emilia accoglie bambini e bambine da 3 mesi a 3 anni, con precedenza per i residenti nel territorio comunale, secondo le modalità previste dai Criteri per l’accettazione delle domande di ammissione al Nido comunale allegati al Regolamento di gestione. Esso si propone come servizio socio-educativo che vuole favorire lo sviluppo armonico e unitario di tutte le potenzialità e competenze del bambino;  sostenere e accompagnare la formazione di una personalità libera, autonoma, critica, affettivamente equilibrata, aperta alla collaborazione e alla solidarietà sociale; offrire ai bambini opportunità di crescita e contesti adeguati per sviluppare al massimo le proprie possibilità nel pieno rispetto delle differenze, dei valori ideali, etici e culturali, a garanzia del pluralismo. Quando il numero di iscrizioni lo consente e la struttura è al completo, il Nido d’Infanzia “Girotondo” si articola in tre sezioni (piccoli, medi, grandi con possibilità di gruppi misti), con una capacità ricettiva massima di n. 52 bambini. Il Nido è organizzato secondo principi di flessibilità, circolarità, interscambio e costante relazione fra i diversi gruppi di bambini, suddivisi in relazione all’età ed allo sviluppo cognitivo, psico-fisico ed emotivo degli stessi. Il Responsabile di Settore, sentito l’Assessore comunale competente e sulla base delle indicazioni fornite dal Servizio di Neuropsichiatria Infantile del Distretto, disporrà la presenza di personale specializzato qualora vi siano bambini in situazione di disabilità certificata dall’AUSL, per i quali si concorda, insieme agli specialisti di competenza, anche la sezione di inserimento. Il personale educativo è assegnato a ciascun gruppo di bambini in funzione del progetto pedagogico del nido, dell’organizzazione del servizio e della continuità educativa. Non è attivato in servizio di trasporto scolastico. La preparazione dei pasti è effettuata da una cuoca della Cooperativa Italiana Ristorazione, nella cucina centralizzata della struttura, secondo il menù, suddiviso in quattro settimane, elaborato insieme al SIAN dell’A.U.S.L.

Nell’anno 2013, il Nido di Campagnola Emilia è stato inserito tra le strutture accreditate dall’INPS, per consentire alla mamme lavoratrici di richiedere contributi per fare fronte al pagamento della retta del nido. Per informazioni vedere il sito www.inps.it

Calendario e Orari

Il calendario annuale del Nido ‘Girotondo’, di norma, funziona generalmente dal 1° giorno lavorativo del mese di settembre al 30 giugno. Il servizio sarà interrotto per due settimane a Natale e per una settimana a Pasqua, così come stabilito per le scuole statali e dagli accordi sindacali vigenti. I bambini nuovi iscritti saranno inseriti a piccolo gruppo, in base all’ordine di graduatoria, a partire dalla seconda settimana di settembre: tutti i nuovi ambientamenti si concluderanno comunque entro il mese di settembre (ad esclusione dei bambini che non hanno ancora compiuto i tre mesi). L’Amministrazione comunale garantisce l’attivazione del servizio per il mese di luglio nella modalità organizzativa di tempo estivo, che sarà attivata sulla base della richiesta di almeno otto bambini e comporterà il pagamento di una maggiorazione sulla quota mensile.

Il Nido è aperto dal lunedì al venerdì, con i seguenti orari:

TEMPO SCUOLA

Entrata: dalle 8,30 alle 9,00;

Uscita Tempo parziale: dalle 12,15 alle 12,45;

Uscita Tempo normale: dalle 15,30 alle 16,00.

TEMPO LUNGO (rivolto a famiglie in cui entrambi i genitori abbiano esigenze lavorative documentabili e riservato, di norma, a bambini di età superiore ai 10 mesi):

Entrata dalle 7,35 alle 8,30;

Uscita dalle 16,00 alle 17,30 – non attivato per l’a.s. 2017/2018 .

RETTE

Dall’art.23 ” TARIFFE DI FREQUENZA” del vigente Regolamento Comunale di Gestione dell’Asilo Nido “Girotondo”

Il sistema tariffario prevede:

– il pagamento di una quota fissa, graduata da un massimo a un minimo in relazione all’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) determinato con i criteri dettati dal D.L. n.201 del 6/12/2011 e s.m.i. e dal Dpcm n. 159 del 5/12/2013 e s.m.i. Detto sistema consente di prendere in considerazione la condizione economica effettiva dei beneficiari del servizio, sulla base della natura e dell’ammontare del reddito e del patrimonio, nonché dall’ampiezza del nucleo familiare;

– il pagamento di una quota giornaliera per ciascun pasto prenotato nel mese.

Annualmente, in sede di determinazione delle tariffe dei servizi a domanda individuale, la Giunta Comunale provvederà a definire la quota fissa minima e massima ed il corrispondete valore ISEE per la frequenza al Nido D’Infanzia, nonché l’importo della quota giornaliera da corrispondere per i pasti prenotati e degli eventuali servizi integrativi. I genitori degli utenti del Nido D’Infanzia, residenti nel Comune di Campagnola Emilia, che intendano richiedere agevolazioni tariffarie dovranno presentare, entro il termine assegnato annualmente dall’Ufficio Scuola (di norma entro il 20 settembre), copia dell’Attestazione ISEE in corso di validità. L’agevolazione concessa ha la durata dell’intero anno scolastico, salvo il caso di presentazione di una nuova Attestazione aggiornata per la scadenza di validità o con l’ISEE “corrente” (a seguito di variazione del numero di componenti del nucleo familiare o di modificazione dell’indicatore reddituale superiore al 25%).Ci si riserva comunque l’applicazione di eventuali nuove disposizioni legislative inerenti l’Isee sui servizi scolastici. Le eventuali modifiche tariffarie si applicano dal mese successivo alla presentazione dell’Attestazione Isee. In caso di presentazione di un Isee “corrente”, è a carico dell’interessato consegnare all’Ufficio Scuola la nuova Attestazione entro la scadenza del secondo mese di validità; in caso di mancata consegna, si tornerà ad applicare il valore Isee di inizio anno scolastico. In caso di mancata presentazione dell’Attestazione ISEE entro le scadenze e con le modalità assegnate, si applicherà la quota fissa più elevata. I genitori degli utenti non residenti a Campagnola Emilia sono comunque tenuti al pagamento della quota fissa massima, indipendentemente dal valore dell’ISEE. In presenza di richieste di ammissione al Nido D’Infanzia di genitori con ISEE pari a zero e comunque con un valore inferiore al valore minimo fissato annualmente dalla Giunta Comunale, l’Amministrazione, effettuati gli accertamenti, se del caso adotterà tramite il Servizio Sociale Integrato dell’Unione Comuni Pianura Reggiana i necessari e conseguenti provvedimenti. In ogni caso, l’Ufficio Scuola eseguirà controlli, anche a campione, che interessano annualmente almeno il 10% dei beneficiari di agevolazioni avvalendosi delle informazioni in proprio possesso nonché di quelle di altri Enti della Pubblica Amministrazione. Qualora, al termine di tali accertamenti, il predetto Ufficio rilevi che le dichiarazioni rilasciate non siano veritiere provvederà immediatamente alla rideterminazione della tariffa e al recupero delle agevolazioni concesse, nonché alla segnalazione alla competente autorità Giudiziaria ai sensi dell’art.76 del Dpr 445/00.

Le tariffe di frequenza sono conteggiate con le appresse modalità:

  1. La frequenza al Nido D’Infanzia per il periodo 1° settembre – 30 giugno implica il pagamento della quota fissa mensile e della quota pasto giornaliera nelle misure e con le modalità fissate annualmente dalla Giunta Comunale. La frequenza per il mese di Luglio implica il pagamento della quota fissa mensile intera con una maggiorazione fissata annualmente dalla Giunta Comunale nella delibera dei servizi a domanda individuale.
  2. La quota fissa non subirà alcuna riduzione in occasione dell’interruzione del servizio per Natale e per Pasqua, né in caso di sospensione del servizio per scioperi del personale o per altre contingenze;
  3. La quota giornaliera del pasto è dovuta anche se questo, pur prenotato, non viene consumato;
  4. Per nuovi utenti l’applicazione della quota fissa decorre dalla data fissata dalle educatrici e comporta le seguenti riduzioni:
AMBIENTAMENTO RIDUZIONE APPLICATA
durante la 1 settimana del mese Zero
durante la 2 settimana del mese 20%
durante la 3 settimana del mese 40%
durante la 4 settimana del mese 60%
durante la 5 settimana o sue frazioni 85%

Se l’ambientamento concordato con le educatrici è ritardato per ragioni familiari, la quota fissa è comunque dovuta per intero dalla data fissata.

  1. Durante i primi quattro giorni in cui viene effettuato l’ambientamento non sarà conteggiata la quota giornaliera del pasto indipendentemente dalla prenotazione.
  2. La quota fissa mensile è decurtata del 30% per la frequenza a tempo parziale (con uscita tra le 12,15 e le 12,45) effettuata per tutto l’anno scolastico: non è possibile usufruirne per brevi periodi.
  3. I servizi integrativi del tempo anticipato e prolungato sono rivolti a famiglie in cui entrambi i genitori abbiano esigenze di lavoro documentabili e sono riservati, di norma, a bambini di età superiore ai 10 mesi. Le modalità di attivazione del servizio saranno comunicate ad inizio anno scolastico alle famiglie interessate e potranno variare in corso d’anno a seguito dell’effettuazione di apposita verifica dalla quale emergano nuove e diverse esigenze. Il tempo anticipato ed il tempo prolungato, quest’ultimo in presenza di almeno otto richieste documentate prima dell’inizio o nel corso dell’anno scolastico, saranno attivati con le modalità definite annualmente dal Collettivo degli operatori e potranno prevedere il versamento di una quota aggiuntiva mensile fissata annualmente dalla Giunta Comunale nella delibera dei servizi a domanda individuale. Alla stessa si applicano le riduzioni di cui alla successiva lettera m). L’iscrizione comporta il versamento della quota mensile per tutti i mesi sino all’attivazione del servizio, indipendentemente dalle effettive presenze. Il ritiro oltre la fine dell’orario scolastico per tre volte nello stesso mese prevede l’applicazione d’ufficio di una quota aggiuntiva pari alla tariffa mensile stabilita per il servizio di tempo prolungato, anche se non è stato richiesto il servizio. Oltre tale termine, sarà applicato il doppio della tariffa.
  4. Per l’organizzazione del servizio, inclusi i servizi integrativi del tempo lungo e del mese di luglio, la Giunta Comunale in sede di assegnazione delle dotazioni necessarie con conseguente definizione/variazione del Piano Esecutivo di Gestione, potrà disporre il coinvolgimento delle strutture scolastiche presenti sul territorio o di eventuali soggetti privati esterni nel rispetto dei requisiti strutturali ed organizzativi dettati dalle norme di settore;
  5. I ritiri devono essere comunicati dai genitori degli utenti per iscritto all’Ufficio Scuola.
  6. In caso di ritiro definitivo per trasferimento ad altro Comune o a seguito di complicazioni mediche del bambino o dei genitori attestate da ricovero ospedaliero, i genitori degli utenti del servizio sono tenuti a corrispondere l’intera quota fissa per il mese in cui si è verificato il ritiro e la quota giornaliera per i pasti prenotati.
  7. Nelle ipotesi di ritiro per cause diverse dalle precedenti, dopo un mese dall’inserimento, i genitori degli utenti del servizio sono tenuti a corrispondere la quota fissa per l’intero anno scolastico, salvo l’ipotesi in cui detto posto, previa valutazioni con le insegnanti, sia assegnato ad altro utente. In quest’ultimo caso se il ritiro avviene non oltre il 15° giorno del mese sarà applicata una decurtazione del 50% della quota fissa, mentre dal 16° giorno sarà applicata la quota fissa intera, oltre alla quota pasto per i giorni di presenza;
  8. La riduzione del pagamento della tariffa potrà essere concessa nelle situazioni di particolare disagio socio-economico su richiesta del Servizio Sociale integrato. Sarà la Giunta comunale a decidere in merito a dette segnalazioni. Tutti i benefici concessi in relazione alle situazioni di cui sopra hanno validità temporale non superiore all’anno scolastico;
  9. Nel caso di inserimento di più figli, si applica una riduzione del 30% alla quota fissa per il 2° figlio e del 50% alle quote fisse per i figli successivi;
  10. I genitori degli utenti non residenti sono comunque tenuti al pagamento della quota fissa massima, indipendentemente dal valore dell’ISEE;
  11. Ad ogni domanda di nuova iscrizione accolta, sarà applicata una “quota di iscrizione” da versare entro 10 giorni dalla ricezione della comunicazione di accoglimento della domanda stessa. In caso di mancato versamento nei termini suddetti, si procederà d’ufficio a depennare la domanda dalla graduatoria. La “quota di iscrizione” sarà decurtata dalle rette di frequenza di giugno e luglio per chi ha frequentato tutto l’anno scolastico, mentre in caso di ritiro successivo al versamento, non sarà restituita, salvo i casi di cui al punto j). L’importo della “quota di iscrizione” sarà stabilito annualmente dalla Giunta Comunale in sede di determinazione delle tariffe per i servizi a domanda individuale.
  12. La quota di iscrizione potrà essere applicata anche ai genitori dei bambini già frequentanti che confermano l’iscrizione per l’anno successivo. L’importo, stabilito annualmente dalla Giunta Comunale in sede di determinazione delle tariffe per i servizi a domanda individuale, dovrà essere versato entro le scadenze stabilite dall’ufficio e sarà decurtato dalle rette di frequenza di giugno e luglio per chi ha frequentato tutto l’anno scolastico, mentre in caso di ritiro successivo al versamento, non sarà restituito, salvo i casi di cui al punto j).
  13. Nella retta del primo mese di frequenza sarà applicata la quota annuale relativa al rimborso delle spese sostenute dalla struttura per l’acquisto dei pannolini utilizzati per l’uscita, nell’importo definito in € 4,00 mensili per l’a.s. 2017/18.

Il pagamento della tariffa di frequenza deve avvenire entro 30 giorni dalla data della fattura. In caso di mancato pagamento entro la suddetta scadenza, l’Amministrazione comunale invia alla famiglia apposito sollecito, con le modalità ed i tempi entro i quali provvedere al pagamento delle tariffe insolute. Dopo due solleciti l’Amministrazione si riserva di sospendere l’erogazione del servizio e di avviare le procedure per il recupero dei crediti insoluti. In presenza di crediti insoluti a qualsiasi titolo nei confronti del Comune di Campagnola Emilia, l’ammissione al Nido d’Infanzia è subordinata all’estinzione di dette posizioni.

OBBLIGO VACCINALE

Prima dell’inizio della frequenza al Nido, l’Ufficio Scuola verificherà presso l’Ausl di competenza se il bambino ha effettuato le vaccinazioni obbligatorie, ai sensi della Legge n. 119 del 31/07/17. Ricordiamo che, in caso di non ottemperanza, sarà precluso l’accesso al servizio sino all’adempimento dell’obbligo vaccinale e consegna del certificato vidimato  dall’Ausl.

RETTE SCOLASTICHE ANNO 2017/2018

Con deliberazione della Giunta Comunale n. 14 del 11/02/2017 sono state definite le tariffe del Servizio, e precisamente la retta minima e massima ed il corrispondente valore ISEE:

Valore ISEE                                 Tariffa 2017

Minimo:euro 7.500,00                  euro 88,45

Massimo: euro 20.600,00           euro 307,00

Il costo pasto è pari ad € 6,00 per l’a.s. 2017/18.

La quota mensile per chi ha fatto richiesta di tempo anticipato è pari ad € 10,00.

Alle famiglie non residenti sarà applicata la quota fissa massima.

 

Modalità d’Iscrizione

Il calendario per la raccolta delle domande di ammissione al Nido d’Infanzia ‘Girotondo’ per l’a.s. 2017/2018 va dal 14 febbraio al 31 marzo 2017.

Le domande dovranno essere presentate, utilizzando un modulo prestampato, all’Ufficio Scuola sito in Piazza Roma n. 12, nei seguenti orari: il lunedì dalle ore 14,30 alle ore 16,30, dal martedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,30 e il sabato dalle ore 9,00 alle ore 12,00.

Il modulo consegnato a mano, entro i termini sopra indicati, al suddetto ufficio andrà firmato alla presenza del funzionario. Le domande possono anche essere spedite tramite servizio postale (indirizzate a: ‘Ufficio Scuola ‘ Comune di Campagnola Emilia, Piazza Roma 2, 42012 Campagnola Emilia ‘ RE) o tramite fax (al n. 0522753358) o all’indirizzo di posta certificata campagnolaemilia@cert.provincia.re.it, allegando fotocopia di un documento di riconoscimento valido di chi ha firmato. Saranno poste in lista di attesa le domande che, anche se spedite nei termini, pervengano al Comune oltre il 31 marzo 2017 (la data di spedizione della domanda è stabilita e comprovata dal timbro a data apposto dall’Ufficio Postale accettante). Ad ogni domanda pervenuta nei termini, il funzionario dell’Ufficio Scuola attribuirà un punteggio su cui verrà formata una graduatoria sulla base dei criteri per l’attribuzione del punteggio, come previsto dal Regolamento di gestione dell’Asilo Nido, indicativamente entro il 5 aprile 2017. Tale Graduatoria provvisoria sarà approvata con determina del Responsabile di Settore e affissa all’Albo Pretorio on Line e presso la bacheca dell’Asilo Nido, indicativamente dal 18/04/2017. Avverso le risultanze della predetta Graduatoria è ammesso ricorso motivato e documentato, ai fini della rivalutazione del punteggio, da presentare all’Ufficio Protocollo del Comune entro e non oltre 10 giorni dalla data di affissione, e pertanto indicativamente dal 18 al 28 aprile 2017; l’eventuale accoglimento di ricorsi porterà, di conseguenza, alla modifica della Graduatoria e all’approvazione in via definitiva della stessa con determina del Responsabile di Settore, la quale sarà pubblicata all’Albo on Line del nostro sito.

I genitori dei bambini che si iscrivono per l’a.s. 2017/2018 possono visitare gli spazi del Nido d’Infanzia “Girotondo” (in via Marx 3) e chiedere informazioni alle educatrici ed alla pedagogista nella giornata di SABATO 11 MARZO 2017 DALLE ORE 10,00 ALLE ORE 12,00.

Dal 30 ottobre 2017 al 25 novembre 2017 sarà possibile presentare domanda di ammissione alla Sezione Piccoli del Nido d’Infanzia “Girotondo”. La sezione è riservata ai bambini nati dal 1 novembre 2016 al 30 settembre 2017 in regola con le vaccinazioni obbligatorie.