Ufficio: » Attività produttive/Commercio/SUAP
Referente: Rita Palmieri
Indirizzo: Piazza Roma n. 2 – primo piano
Tel.: 0522 750734
Fax: 0522 669197
E-mail: a.produttive@comune.campagnola-emilia.re.it


Che cos’è?
Per “vendita di strumenti da punta e da taglio” si intende il commercio effettuato in forma ambulante di tutti quegli strumenti atti ad offendere come ad esempio coltelli, forbici ed altri analoghi oggetti ad uso domestico, industriale, sportivo e di lavoro.
L’attività si esercita previo rilascio di autorizzazione ai sensi dell’art. 37 del T.U.L.P.S. che può essere concessa alle persone già munite di titolo per il commercio al dettaglio su aree pubbliche e non consente la vendita di armi bianche (quali coltelli a scatto, pugnali, spade di vario tipo ecc).

Chi presenta la domanda?
Potranno presentare la domanda coloro che, svolgendo l’attività in forma esclusivamente itinerante, abbiano la residenza o, in caso di società, la sede legale nel Comune di Campagnola Emilia oppure i titolari di posteggio nel territorio comunale.

Come si presenta la domanda?
La domanda per l’ottenimento dell’autorizzazione alla vendita ambulante di strumenti da punta e da taglio si presenta, in carta da bollo, al Comune di Campagnola Emilia, Responsabile Ufficio Commercio e Attività Produttive – Piazza Roma, 2 (può essere redatta su specifico modulo che si allega).
Nel modulo di domanda sono richiesti i seguenti ulteriori documenti che, al fine del completamento della pratica, possono essere oggetto di autocertificazione;

  1. numero di Codice Fiscale e numero di Partita I.V.A.;
  2. solo in caso che il richiedente o un socio con poteri di rappresentanza o di amministrazione sia cittadino straniero: permesso di soggiorno o carta di soggiorno (ai fini dell’autocertificazione è richiesto il numero del permesso, l’autorità che l’ha rilasciato, la data di rilascio, la data di scadenza ed il motivo del rilascio);
  3. solo in caso di società: iscrizione alla Camera di Commercio (ai fini dell’autocertificazione è richiesto il numero e la data di iscrizione);
  4. possesso di autorizzazione per l’esercizio del commercio al dettaglio su aree pubbliche;

La licenza è valida per tre anni dalla data del rilascio e soggetta a visto del Sindaco interessato qualora la vendita venga effettuata in altro comune.

Rinnovo
Prima della scadenza deve essere presentata domanda in carta libera con le modalità e i documenti sopra indicati oltre all’autorizzazione in originale. Verrà rilasciato un rinnovo in carta libera da allegare all’autorizzazione originale.

L’art. 56 del R.D. 635/1940 prevede l’obbligo, a carico del titolare di licenza per la vendita ambulante di strumenti da punta e da taglio, di far vidimare la licenza stessa dall’autorità di P.S. dei Comuni che intende percorrere.

Normativa di riferimento
Art. 37 T.U.L.P.S. R.D. 18.6.1931 N. 773
Regolamento di Esecuzione del T.U.L.P.S. R.D. 6.5.1940 N. 635
D.Lgs. 31.3.1998 N. 112
D.Lgs. 28.5.2001 N. 311